Pubblicato il

La prima opera …

Much of Barber & Osgerby’s early work involved the folding and shaping of sheet material, influenced by the white card that they had used frequently in architectural model making.[2] The Loop Table, Flight Stool (1998, Isokon) and Pilot Table (1999, Cappellini) were all moulded from sheet plywood, as was the experimental Hula Stool prototype (1999), a complex assemblage of compound curves. The Shell Table (2000) (nominated for the Compasso d’Oro) and Shell Chair (2001) were further structural studies in folded plywood.

20140701-000708-428601.jpg

20140701-000708-428534.jpg

Pubblicato il

Jay Barber e Edward Osgerby

Barber Osgerby è stata fondata nel 1996 da Jay Barber e Edward Osgerby, dopo il master in architettura di entrambi presso il Royal College of Art di Londra. Negli ultimi vent’anni, hanno consolidato il loro studio in East London, hanno vinto una serie di riconoscimenti internazionali nel campo del design (fra cui il premio Maison & Objet “Designer of the Year” 2013) e hanno lavorato in numerosi progetti di alto profilo, come il disegno di una nuova moneta da 2 sterline per la British Royal Mint (la Zecca di Stato) e di una torcia dorata per le olimpiadi di Londra del 2012. Le loro opere fanno parte delle collezioni permanenti del Victoria & Albert Museum di Londra, del Design Museum e Art Institute di Chicago. Nel 2013 la regina Elisabetta II li ha inoltre insigniti dell’Obe per il design.

Il loro obiettivo é disegnare oggetti che durino nel tempo, che un padre possa lasciare ai propri figli. Disegnare col contagocce, solo sei oggetti l’anno, ma curare tutto nei minimi dettagli. Seguire la produzione in ogni aspetto , anche per intuire le potenzialità ancora inespresse.

20140629-232616-84376346.jpg20140629-232616-84376412.jpg