Pubblicato il

Jay Barber e Edward Osgerby

Barber Osgerby è stata fondata nel 1996 da Jay Barber e Edward Osgerby, dopo il master in architettura di entrambi presso il Royal College of Art di Londra. Negli ultimi vent’anni, hanno consolidato il loro studio in East London, hanno vinto una serie di riconoscimenti internazionali nel campo del design (fra cui il premio Maison & Objet “Designer of the Year” 2013) e hanno lavorato in numerosi progetti di alto profilo, come il disegno di una nuova moneta da 2 sterline per la British Royal Mint (la Zecca di Stato) e di una torcia dorata per le olimpiadi di Londra del 2012. Le loro opere fanno parte delle collezioni permanenti del Victoria & Albert Museum di Londra, del Design Museum e Art Institute di Chicago. Nel 2013 la regina Elisabetta II li ha inoltre insigniti dell’Obe per il design.

Il loro obiettivo é disegnare oggetti che durino nel tempo, che un padre possa lasciare ai propri figli. Disegnare col contagocce, solo sei oggetti l’anno, ma curare tutto nei minimi dettagli. Seguire la produzione in ogni aspetto , anche per intuire le potenzialità ancora inespresse.

20140629-232616-84376346.jpg20140629-232616-84376412.jpg

Pubblicato il

I nuovi toni della terra per le case mediterranee

Sono finiti gli anni grigi !

Sembra proprio che con la nuova collezione “Tierras” di Mutina la designer Patricia Urquiola proponga atmosfere finalmente mediterranee tornando alle tonalitá brune della terra.

Ci piace moltissimo e ci auguriamo che torni la luce del sole negli interni di design di tutto il mediterraneo !

20140629-120159-43319272.jpg

20140629-120159-43319127.jpg

20140629-120159-43319205.jpg

20140629-120158-43318995.jpg

20140629-120159-43319744.jpg

Pubblicato il

La cucina componibile é superata ?

Il concetto di mobile componibile potrebbe scomparire, sostituito dall’utilizzo di moduli giá predisposti e studiati (forse meglio ?) direttamente dal produttore.

Una minore libertá del consumatore potrebbe corrispondere ad una migliore qualitá del prodotto ? Ci hanno creduto con successo, tra gli altri, anche due miti dell’industria come Ford e Steve Jobs.

Il programma “Liberi in cucina” di Alpes Inox propone elementi modulari self-standing che soddisfano tutte le funzioni base: lavaggio, cottura, preparazione, aspirazione, differenziazione e smaltimento dei rifiuti.
Alcuni modelli integrano più funzioni in isole dalle caratteristiche semiprofessionali.
Come il modulo nella foto, in cui il top integra un lavello a una vasca e uno scivolo liscio, e un piano cottura da incasso a gas, con bruciatore a tripla corona. La parte sottostante è equipaggiata di due cassetti, un’anta inox per lavastoviglie e un capiente forno da cm 90. Le dimensioni sono cm 250x90x65 di profondità.

20140629-065240-24760840.jpg

20140629-065241-24761036.jpg

20140629-065241-24761148.jpg

20140629-065241-24761080.jpg

Pubblicato il

Note di colore nella storia e nel verde

Collezione di sedute DANDY di Rodolfo Dordoni per RODA.

Descrizione del produttore:
DANDY è un sistema di sedute rivoluzionario che racchiude tutte le funzioni di un divano tessile da interno in una versione completamente outdoor. Firmato dall’inconfondibile talento di Rodolfo Dordoni, DANDY si caratterizza per la versatilità progettuale, l’innovazione tecnologica dei processi e la massima qualità dei materiali utilizzati.
L’anima di DANDY è costituita da una scocca in alluminio, leggera ma estremamente robusta, nascosta da un’imbottitura con tecnologia “total outdoor” completamente drenante, traspirante e resistente agli agenti atmosferici. DANDY e’ rivestito da una fodera disponibile in un’ampia proposta di tessuti, fra suggestioni naturali e una palette cromatica di grande attualità. Le fodere, fissate alla struttura, sono facilmente removibili per poter essere riposte durante la stagione invernale o pulite.
DANDY è un progetto modulare che consente molteplici composizioni, per godere al massimo della convivialità e per rispondere alle più differenti esigenze di personalizzazione e di spazio.
La seduta (disponibile nelle dimensioni 225x75cm, 150x75cm e 150x130cm), gli schienali e il bracciolo (225×22 h60cm, 150×22 h60cm, 130×22 h60 cm, 75×22 h60/44 cm) sono infatti configurabili per qualsiasi ambiente, dal più intimo e raccolto, al più ampio e vivace, dal privato al contract.

20140628-121355-44035224.jpg

20140628-121355-44035391.jpg

20140628-121355-44035541.jpg

Pubblicato il

Sedersi sulla storia del design

Divano Charles di Antonio Citterio per B&B.

PROTAGONISTA DEL LIFE STYLE CONTEMPORANEO, È DIVENTATO MODELLO DI RIFERIMENTO NEL MONDO DEL DESIGN. LA SUA LEGGEREZZA, CHE DERIVA PRINCIPALMENTE DAL DISEGNO ESSENZIALE DEI PIEDINI A FORMA DI “L” ROVESCIATA, INSIEME AL CUSCINO UNICO DEL SEDILE E A QUELLI LIBERI APPOGGIATI ALLO SCHIENALE, È L’ELEMENTO DISTINTIVO DI UN DIVANO CHE HA RISCOSSO UN SUCCESSO SENZA CONFINI. LA SUA FORMA AEREA E IL SEGNO SEMPLICISSIMO LO RENDONO, QUASI PER CONTRAPPOSTO, ESTREMAMENTE RICCO E INNOVATIVO SOTTO IL PROFILO SPAZIALE: UN SISTEMA CON IL QUALE CREARE SEMPRE NUOVE COMPOSIZIONI. COMPRENDE UNA COSÌ AMPIA FAMIGLIA DI ELEMENTI DA SODDISFARE QUALSIASI RICHIESTA ARREDATIVA E ANCHE LA PIÙ PERSONALE RICERCA DI COMFORT.

20140628-090651-32811762.jpg

20140628-090651-32811914.jpg

Pubblicato il

Una lampada fatta di aria

VERTIGO di Petite Friture è una lampada a sospensione disegnata da Constance Guisset.
A causa della sua estrema leggerezza, le correnti d’aria fanno un po’ perdere il suo equilibrio e girarsi lentamente. Vertigo poi sembra “galleggiare”. Diametro: 2 m; 500 g. Colori: nero, turchese, panna o rame.
20140628-002814-1694411.jpg

20140628-002814-1694022.jpg

20140628-002813-1693647.jpg

20140628-002814-1694195.jpg

20140628-002814-1694464.jpg

20140628-002814-1694347.jpg

20140628-002813-1693817.jpg

Pubblicato il

Constance Guisset

Constance Guisset è una disegnatrice francese con un percorso originale. Dopo gli studi in economia e commercio presso l’ESSEC e una parentesi politica alla IEP Parigi, ha trascorso un anno al parlamento di Tokio, e quindi decise di tornare definitivamente al campo della creazione.
In seguito al diploma nel 2007 presso l’ENSI – Les Ateliers, lei ottiene subito diversi riconoscimenti quali il Grand Prix di Disegno della Ville de Paris nel 2008, il Prix du Public alla Design Parade della Villa Noailles nel 2009 e ancora il titolo di Designer dell’anno al Salone Maison et Objets nel 2010 nonché il Audi Talents Awards.

20140627-233645-85005112.jpg