un dondolo per pensare

Una poltrona a dondolo con un nome evocativo:”Thinking Machine“. La produce la ditta di Spilinbergo “Sintesi” e speriamo che continui a farlo perché è una seduta meravigliosamente comoda oltre che meravigliosamente disegnata. Descrizione Piacevole sedia a dondolo adatta all’uso esterno grazie alla scocca in poliuretano auto-portante e al fusto in metallo, trattato con cataforesi e verniciato per outdoor. Ideale per un relax al sole, ma perfetta anche per interni colorati ed informali. Finiture scocca: dimensioni: 84 x 118 x 80; bianco 4847, arancio 4849 Finiture fusto: verniciato bianco lucido, verniciato arancio lucido.

Note di colore nella storia e nel verde

Collezione di sedute DANDY di Rodolfo Dordoni per RODA. Descrizione del produttore: DANDY è un sistema di sedute rivoluzionario che racchiude tutte le funzioni di un divano tessile da interno in una versione completamente outdoor. Firmato dall’inconfondibile talento di Rodolfo Dordoni, DANDY si caratterizza per la versatilità progettuale, l’innovazione tecnologica dei processi e la massima qualità dei materiali utilizzati. L’anima di DANDY è costituita da una scocca in alluminio, leggera ma estremamente robusta, nascosta da un’imbottitura con tecnologia “total outdoor” completamente drenante, traspirante e resistente agli agenti atmosferici. DANDY e’ rivestito da una fodera disponibile in un’ampia proposta di tessuti, fra suggestioni naturali e una palette cromatica di grande attualità. Le fodere, fissate alla struttura, sono facilmente removibili per poter essere riposte durante la stagione invernale o pulite. DANDY è un progetto modulare che consente molteplici composizioni, per godere al massimo della convivialità e per rispondere alle più differenti esigenze di personalizzazione e di spazio. La seduta (disponibile nelle dimensioni 225x75cm, 150x75cm e 150x130cm), gli schienali e il bracciolo (225×22 h60cm, 150×22 h60cm, 130×22 h60 cm, 75×22 h60/44 cm) sono infatti configurabili per qualsiasi ambiente, dal più intimo e raccolto, al più ampio e vivace, dal privato al contract.

Un divano adatto a tutti

Divano Bristol disegnato da Jean-Marie Massaud per Poliform.

Sedersi sulla storia del design

Divano Charles di Antonio Citterio per B&B. PROTAGONISTA DEL LIFE STYLE CONTEMPORANEO, È DIVENTATO MODELLO DI RIFERIMENTO NEL MONDO DEL DESIGN. LA SUA LEGGEREZZA, CHE DERIVA PRINCIPALMENTE DAL DISEGNO ESSENZIALE DEI PIEDINI A FORMA DI “L” ROVESCIATA, INSIEME AL CUSCINO UNICO DEL SEDILE E A QUELLI LIBERI APPOGGIATI ALLO SCHIENALE, È L’ELEMENTO DISTINTIVO DI UN DIVANO CHE HA RISCOSSO UN SUCCESSO SENZA CONFINI. LA SUA FORMA AEREA E IL SEGNO SEMPLICISSIMO LO RENDONO, QUASI PER CONTRAPPOSTO, ESTREMAMENTE RICCO E INNOVATIVO SOTTO IL PROFILO SPAZIALE: UN SISTEMA CON IL QUALE CREARE SEMPRE NUOVE COMPOSIZIONI. COMPRENDE UNA COSÌ AMPIA FAMIGLIA DI ELEMENTI DA SODDISFARE QUALSIASI RICHIESTA ARREDATIVA E ANCHE LA PIÙ PERSONALE RICERCA DI COMFORT.

Dondolo alla francese

La struttura di striscia grafica in listelli di legno delimita un volume ampio ma leggero su cui si inserisce uno scocca imbottita. Dancing Chair è una interpretazione contemporanea della classica sedia a dondolo, e parte del suo interesse risiede nella sua eccellente fattura.

Intorno a una seduta

Sedute Windmill, disegnate da Constance Guisset per LA CIVIDINA.

Seduti sull’ARIA

La poltroncina Aria, disegnata da Antonio Rodriguez per “La Cividina”. La descrizione del produttore: “Aria nasce da un taglio sartoriale effettuato al laser su un foglio di acciaio dal quale si ricavano i “rombi” che caratterizzano il corpo centrale della seduta. A questo si uniscono le fasce laterali che creano un raffinato volteggio. Il rivestimento esterno è in pelle accuratamente selezionata, tagliata e cucita rigorosamente a mano, l’interno invece è verniciato in nero opaco. Tecnologia avanzata e abilità artigianale.” http://www.lacividina.com/schedaprodotto_it.php?linea=1&IDp=44&from=prod Related articles Modern Furnishings : Windmills By Constance Guisset For La Cividina

Il trendy in soffitta

Indossatrice e creattice di collezioni. Draga Obradovic, nata in serbia, dopo un breve periodo come modella si dedica al design tessile. Con l’uso di un tessuto da lei prodotto, ruvido allo sguardo ma morbido al tatto, rifodera poltroncine e divani. Su richiesta.

DESIREE’ – Lacoon

Al Salone del Mobile 2006, nell’ambito del concorso Young&design, Jay Jalan aveva presentato per Désirée il divano Tuliss, che è stato ora presentato anche in versione Up, sollevato da terra grazie a una base in metallo cromato e con lo schienale leggermente abbassato. Nel 2007 l’abbiamo rivisto con la chaise longue Eli Fly, selezionata tra i primi 10 progetti del concorso dedicato ai giovani. Nel 2008 il designer ventinovenne, nato in Canada da genitori indiani, consolida la sua collaborazione con il gruppo Euromobil. Tra le novità presentate al Salone, sempre per il marchio Désirée, le sedute Lacoon: poltrona e divano (lunghezza 2.20), in vendita rispettivamente a 2.300 e 3.200 euro circa. La linea Lacoon dalla forma dolce ed avvolgente è ideale per abbandonarsi tra cuscini soffici e rilassarsi. La sua linea originale ed elegante ben si adatta a qualsiasi tipo di ambiente. Il divano è rivestito tutto in tessuto o in pelle completamente sfoderabile e presenta la base in metallo verniciato nero. Il modello Lacoon comprende anche una poltrona fissa o girevole. Materiali Struttura: in metallo annegato nel poliuretano schiumato a freddo e rivestita con tessuto protettivo accoppiato. Cuscini sedili: poliuretano espanso, Dacron e tela di cotone. Cuscino schienale: Flyn-piuma […]

GERVASONI Sweet 16

C’è tutto l’universo poetico di Paola Navone nella nuova collezione Gervasoni. Lo spirito eclettico, il piacere della mescolanza, l’istinto a lasciar correre l’immaginazione senza confini di spazio e di tempo. I diversi ambienti in cui è organizzato lo stand Gervasoni si aprono uno sull’altro creando uno spazio unico fluido e permeabile: tre living, una zona pranzo e una zona notte in cui i nuovi pezzi disegnati da Paola Navone si mescolano in un imprevedibile gioco di rimandi e suggestioni. Ogni pezzo – i mobili, i divani, le poltrone, i tavoli, le sedie e gli specchi – ha una sua storia, un suo linguaggio. La loro mescolanza fa respirare la bellezza del contrappunto, della vita sovrapposta alle cose. La nuova e ricca collezione si chiama Sweet. Ne fanno parte pezzi ispirati a diversi “altrove”, a saperi artigianali di antica tradizione colti dallo sguardo moderno e curioso di Paola Navone. Materiali tradizionali e moderni – legno, marmo, bambù pressato, rattan, ma anche gomma e cemento – sono accostati con delicatezza e maestria e colorati in bianco, azzurro, grigio a creare una raffinata armonia di contrasti. Nella nuova collezione niente è scontato. Giochi di proporzioni inaspettate caratterizzano i divani, in cui schienale e […]